Azimut Holding guadagna ulteriore terreno e tocca i massimi dall'estate 2015. Un consolidamento oltre area 24 euro confermerebbe la riattivazione del rally partito a fine 2018 in direzione del record storico a 29,80, con obiettivo di medio periodo a 27,30. Discese sotto 23,40 potrebbero invece anticipare una correzione verso area 21 almeno, con rischio di test del minimo di inizio anno a 20,38.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)