Timone Fiduciaria spa – in esecuzione del mandato ricevuto da 1206 partecipanti al Patto, e secondo quanto deliberato dal Comitato Direttivo dello stesso – ha dato avvio alla cessione di una quota delle azioni sindacate, per un numero massimo di 2.550.000 azioni ordinarie di Azimut Holding spa, rappresentanti circa il 1,78% del capitale sociale della società. La cessione – che ha ad oggetto una parte delle complessive n. 7 milioni circa di azioni acquisite nel 2018 con l'operazione di rafforzamento del Patto, a suo tempo comunicata al mercato - avverrà mediante un'offerta rivolta a investitori istituzionali qualificati, le cui condizioni definitive saranno determinate attraverso un processo di bookbuilding accelerato. Il bookbuilding prenderà avvio immediatamente salvo il diritto di interromperlo in qualsiasi momento. In conformità alle istruzioni ricevute, Timone Fiduciaria, tramite i Global Coordinator e Joint Bookrunner, venderà sul mercato il solo quantitativo di azioni sufficiente ad assicurare il rimborso del finanziamento erogato a supporto dell'operazione (oltre agli oneri fiscali ed ai costi connessi all'operazione). La restante parte delle azioni continuerà ad essere soggetta ai vincoli di voto e di blocco previsti dal Patto, e già noti al pubblico. Timone Fiduciaria ha altresì convenuto altri termini e condizioni usuali per operazioni della specie. BofA Securities e Intermonte sono state nominate da Timone come Global Coordinator e Joint Bookrunner. I risultati dell'operazione, nonché il numero e la percentuale di azioni di cui, per effetto della stessa, sarà titolare il Patto, saranno comunicati dopo la sua conclusione.

(RV - www.ftaonline.com)