Per Banca Carige bisognerà attendere ancora un po' di tempo prima di conoscere quali saranno le modalità del salvataggio.
Indicazioni in tal senso sono arrivate dal direttore generale del Fondo Interbancario per la tutela dei depositi, Giuseppe Boccuzzi, il quale a Radiocor ha spiegato che servirà qualche settimana per mettere a punto la proposta di intervento per Banca Carige su cui è al lavoro il Fidt.

Boccuzzi ha spiegato che prima servirà un'analisi approfondita sulla situazione aziendale, poi un aggiornamento del piano industriale e solo successivamente ci sarà la definizione della struttura del capitale.

Per il direttore generale del Fidt sono premature le ricostruzioni sui soggetti che potrebbero intervenire nel rafforzamento patrimoniale e quindi nell'azionariato della nuova Carige.

Sempre secondo quanto riferisce Radiocor, sia la soluzione "di sistema" per la banca ligure, sia la nuova offerta alternativa di Apollo Capital Management,  saranno esaminate da un riunione del consiglio del Fondo interbancario per la tutela dei depositi che si dovrebbe tenere da metà luglio in avanti.

Secondo quanto ricostruito da Radiocor sarà quello il momento della verità per scegliere la strada del salvataggio per Banca Carige.