L'assemblea straordinaria approva lamanovra di rafforzamento patrimoniale.

Genova, 20 settembre 2019 –L'Assemblea Straordinaria degli azionisti di Banca Carige riunitasiin data odierna, preso atto dell'autorizzazione della BancaCentrale Europea (BCE), ha approvato quanto previsto dall'unicopunto all'ordine del giorno: l'Aumento di Capitale sociale informa inscindibile per un importo massimo complessivo di €700milioni comprensivo del sovrapprezzo, l'emissione di massimon.21.250.000.000 warrant Banca Carige S.p.A. 2020-2022 e le modifichestatutarie conseguenti.

L'Assemblea ha visto la più alta esentita partecipazione dei soci nella storia della Banca, con lapresenza di oltre venti mila azionisti in possesso del 47,7% delcapitale sociale e la deliberazione è stata assunta con il votofavorevole di oltre il 90% dei presenti, rappresentando la tappafondamentale del progetto di risanamento e di rilancio del Gruppo.

L'Aumento di Capitale costituisce iltassello essenziale della complessiva manovra di rafforzamentopatrimoniale che, insieme alle operazioni di derisking e agliinterventi di 2 rilancio industriale previsti dal Piano Strategico2019 - 23 pongono le premesse per l'avvio del possibile percorsoaggregativo con un gruppo bancario cooperativo significativo e votatoindustrialmente alla salvaguardia del legame con i territori diradicamento.

La manovra si basa infatti sull'Accordoquadro vincolante siglato il 9 agosto 2019 dai Commissari della Bancae la Cassa Centrale Banca Credito Cooperativo Italiano – CCB, ilFondo Interbancario di Tutela dei Depositi – FITD e lo SchemaVolontario di Intervento del FITD – SVI.

L'intero importo del rafforzamento ègarantito da questi ed altri soggetti finanziari e, una voltaeseguito, consentirà di concludere la gestione commissariale eritornare, con la nomina di nuovi organi amministrativi, ad unagestione ordinaria.