Banca Finnat (+1,79%) fatica a dare seguito alla reazione partita a metà ottobre ma non supera ancora i massimi di metà ottobre a 0,23 euro. Oltre questo limite atteso un allungo verso 0,242, linea che scende da marzo. Indicazioni negative invece sotto quota 0,20 il ribasso in atto da inizio anno verrebbe riattivato per target negativi a 0,15.

(CC - www.ftaonline.com)