Il Consiglio di Amministrazione di Banca Finnat Euramerica, riunitosi in data odierna, ha approvato i Prospetti Contabili preliminari relativi ai Dati Consolidati al 31 dicembre 2018 e redatti ai fini della predisposizione delle nuove segnalazioni di vigilanza prudenziale (COREP) e finanziaria (FINREP) da inoltrare a Banca d'Italia entro il termine ultimo dell'11 febbraio 2019.

*Risultati consolidati 2018
*

  • Il *Margine d'Intermediazione *è pari ad € 68,1 milioni da € 102,3 milioni al 31 dicembre 2017. Al netto di una rilevante plusvalenza, pari ad € 36,2 milioni realizzata dalla Banca nel precedente esercizio per la vendita di titoli azionari classificati nel portafoglio AFS, il margine d'intermediazione risulta in aumento di € 2 milioni (+3%). Tale incremento è attribuibile, principalmente, all'aumento del *margine d'interesse *(+39%) e alla crescita delle *commissioni nette *(+4%).

  • L'incremento delle *Commissioni nette *riflette, in particolare, il positivo andamento della gestione caratteristica della Banca grazie al contributo fornito dai servizi di collocamento titoli e consulenza alle società quotande, collocamento prodotti assicurativi, gestione e consulenza finanziaria.

  • Il *Margine d' interesse *si attesta a € 12,5 milioni, in aumento di € 3,5 milioni rispetto al precedente esercizio; l'incremento per € 1,3 milioni è attribuibile alla *crescita dei finanziamenti verso la clientela *che, pur mantenendo un limitato profilo di rischio, in coerenza con le linee guida del Piano Industriale, sono aumentati da un saldo di € 312 milioni al 31 dicembre 2017 a € 374 milioni al 31 dicembre 2018; il margine sugli interessi da investimenti in titoli di Stato italiani, a fronte di raccolta in pronti contro termine, è, inoltre, aumentato di € 1,8 milioni anche grazie a operazioni concluse nel corso del quarto trimestre che hanno generato un margine di € 488 migliaia.