A Piazza Affari i riflettori continuano ad essere puntati su Banca Monte Paschi che continua a far parlare di sè, dopo aver catalizzato l'attenzione degli investitori già dalla scorsa settimana.

Il titolo venerdì scorso si è reso protagonista di uno spettacolare rally che lo ha portato a guadagnare quasi il 20%.
Ieri le prese di profitto hanno avuto la meglio e così Banca Monte Paschi ha accusato un ribasso di poco più del 5% dopo tre sessioni consecutive in salita.

Gli acquisti però non si sono fatti attendere e a distanza di poche ore sono tornati a dominare la scena, con il titolo che oggi ha ripreso subito la via dei guadagni.

Superata una brevissima fase di incertezza iniziale, Banca Monte Paschi ha accelerato progressivamente al rialzo, presentandosi negli ultimi minuti a 1,704 euro, con un rally del 4,54.

Molto vivaci i volumi di scambio visto che fino ad ora sono transitate sul mercato oltre 8,3 milioni di azioni, quasi il triplo della media degli ultimi 30 giorni pari a circa 2,8 milioni di pezzi.

Venerdì scorso Banca Monte Paschi si era infiammato sulla scia della mossa di Moody's che aveva deciso di alzare il rating stand alone da "Caa1" a "B3", con outlook migliorato da positivo a negativo.

Ieri in serata si è appreso che Moody's ha rivisto verso l'alto il rating su alcuni strumenti finanziari di Banca Monte Paschi.

Nel dettaglio l'agenzia ha aggiornato da "A1" ad "Aa3" le classificazioni assegnate a obbligazioni garantite da ipoteca emesse dalla banca.

La modifica del rating è stata motivata dalla decisione di Moody's di aggiornare la valutazione CR dell'emittente da B1 (cr) a Ba3 (cr).