Monte Paschi (+7,77%) rompe con forza a 1,90 circa il lato superiore del pennant disegnato nell'ultimo mese allungandosi fino sopra i 2 euro, su livelli che non venivano toccati da ottobre 2018. Il prossimo target del movimento si colloca a 2,15, lato superiore del canale ascendente disegnato da giugno, ma in caso di accelerazione rialzista sarà possibile un allungo fino in area 2,45/2,50, picco di settembre 2018. Flessioni fino a 1,75, ex resistenza che ora si presenta con funzione di supporto, non pregiudicherebbero il proseguimento del rimbalzo. Sotto quel riferimento invece atteso il test del minimo di inizio febbraio a 1,66, poi di quota 1,58.

(CC - www.ftaonline.com)