In un mercato che anche oggi mostra debolezza dopo l'andamento negativo della vigilia, anche Banca Monte Paschi si accoda al sentiment generale, mostrando incertezza.

Il titolo, dopo aver ceduto ieri poco più di un punto percentuale, nelle battute iniziali oggi ha tentato di spingersi in avanti, salvo poi tornare indietro.

Negli ultimi minuti Banca Monte Paschi viene fotografato a 1,473 euro, con un calo dello 0,47% e oltre 400mila azioni trattate fino ad ora, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a poco meno di 4 milioni di pezzi.

Il titolo finisce sotto i riflettori sulla scia di alcune indiscrezioni riportate da Milano Finanza secondo cui il confronto tra Roma e Bruxelles sul futuro della banca senese potrebbe arrivare a breve ad un punto di svolta decisivo.

Stando a quanto risulta al quotidiano finanziario, entro fine mese la DgComp, ossia la direzione generale della Concorrenza UE dovrebbe rilasciare il suo verdetto sul piano di de-risking presentato dal Tesoro per ripulire Banca Monte Paschi.

E' questo il primo passo per delineare il percorso di uscita dello Stato dal capitale della banca senese e rendere così più agevole la privatizzazione della stessa.