Finale di settimana con un piccolo segno più per Banco BPM che ha ritrovato la via dei guadagni dopo due sessioni consecutive in calo.

Banco BPM poco sopra la parità con volumi di scambio molto bassi

Archiviata la giornata di ieri con un ribasso di oltre un punto e mezzo percentuale, il titolo oggi ha provato a spingersi in avanti, fermandosi poco sopra la parità.

A fine giornata Banco BPM ha terminato le contrattazioni a 1,856 euro, con un lieve rialzo dello 0,19% e bassi volumi di scambio, visto che sono transitate sul mercati poco più di 12 milioni di azioni, meno della metà della media degli ultimi 30 giorni pari a oltre 28 milioni.

Banco BPM: i requisiti Srep 2021

Banco BPM ha comunicato ieri di aver ricevuto dalla BCE i requisiti SREP per il 2021, rimasti inalterati rispetto allo scorso anno, con un requisito di secondo pilastro pari a 225 punti base. La decisione era attesa data la situazione legata all’epidemia Covid 19.

In termini di CET1, il requisito è pari all'8,518% fully loaded, in virtù della decisione della BCE dello scorso 12 marzo che permette la copertura del requisito di secondo pilastro per il 56,25% con CET1 e della riduzione del countercyclical buffer.

Banco BPM sopra i requisiti richiesi dalla BCE. Equita dice buy

Equita SIM evidenzia che Banco BPM ha chiuso il terzo trimestre con coefficienti di capitale ampiamente sopra ai requisiti con un CET1 pari al 14,10%, con un buffer rispetto ai requisiti SREP pari a 558 punti base.

Confermata la strategia bullish su Banco BPM che per Equita SIM merita una raccomandazione "buy", con un prezzo obiettivo a 2,2 euro, valore che implica un potenziale di upside di oltre il 18% rispetto alle quotazioni correnti a Piazza Affari.