Seduta in gran festa per Banco BPM che, dopo aver terminato la giornata di ieri fermandosi appena sotto la parità, ha dato vita ad un bel rally oggi.

Il titolo, che ha conquistato la seconda posizione nel paniere del Ftse Mib, si è fermato a 2,075 euro, con un progresso del 3,23% e oltre 29 milioni di azioni trattate, contro la media degli ultimi 30 giorni pari a circa 26,2 milioni di pezzi.

Banco BPM ha catalizzato gli acquisti in una giornata in cui tutti i bancari hanno messo a segno una bella performance.

Ieri il gruppo ha reso noto di aver ricevuto dalla BCE la decisione sullo SREP 2020, secondo cui il requisito complessivo in termini di CET1 ratio da rispettare su base consolidata è pari al 9,385% secondo i criteri transitori in vigore per il 2020 e al 9,505% secondo i criteri a regime.

Previsto un requisito di Pillar 2 invariato al 2,25% e la decisione di mantenerlo sullo stesso livello di quest'anno non riflette ancora l’ulteriore sforzo di derisking realizzato da Banco BPM tra la fine del 2018 e gli inizi del 2019.

Questo perchè le le analisi regolamentari riflettono i dati di bilancio dello scorso esercizio.

Alla luce delle indicazioni arrivate dalla BCE gli analisti di Equita SIM hanno deciso di confermare la raccomandazione "buy" su Banco BPM, con un prezzo obiettivo a 2,8 euro.

Una conferma bullish è arrivata anche da Fidentiis che oggi ha ribadito l'invito ad acquistare il titolo, con un range di valuta pari a 2,7-2,9 euro.