Il Consiglio di Amministrazione del* Banco di Desio e della Brianza *in data 8 novembre 2018 ha approvato la "Relazione finanziaria trimestrale consolidata al 30 settembre 2018".
Ecco in sintesi i dati principali:

  • *UTILE NETTO CONSOLIDATO *(di pertinenza della Capogruppo) Euro 23,3 milioni (ex Euro 26,9 milioni al 30 settembre 2017), influenzato dall'onere connesso alla cartolarizzazione di crediti a sofferenza mediante schema GACS per un valore nominale di circa Euro 1,0 miliardi

  • *SIGNIFICATIVA RIDUZIONE dell'incidenza di crediti NPL
    *"Crediti deteriorati lordi / Impieghi lordi" al 7,5% (ex 15,1% al 31.12.2017)
    "Crediti deteriorati netti / Impieghi netti" al 4,2% (ex 8,4%)
    "Sofferenze lorde / Impieghi lordi" al 3,5% (ex 10,8%)
    "Sofferenze nette / Impieghi netti" all'1,3% (ex 5,0%)

  • *LIVELLI DI COVERAGE sui crediti deteriorati post operazione GACS
    *Coverage ratio sofferenze al 63,4% e al lordo delle cancellazioni al 68,3% (ex 57,2% e 61,1% al 31.12.2017)
    Coverage ratio crediti deteriorati al 45,8% e al lordo delle cancellazioni al 49,5% (ex 49,0% e 52,4%)

  • LIVELLI DI COVERAGE sui crediti in bonis^1^ allo 0,57% (ex 0,45%)

  • REQUISITI PATRIMONIALI^2^

|Coefficienti di capitale |Rilevati al 30 settembre 2018^3^|
| |Banco di Desio e della Brianza *|Banca Popolare di Spoleto |Gruppo Banco Desio |Gruppo Brianza Unione *|
|CET 1 Ratio |17,50% |10,57% |11,65% |8,80% |
|TIER 1 Ratio |17,55% |10,57% |11,78% |9,66%|
|Total Capital Ratio |19,64% |11,32% |13,28% |11,48%|

I ratio consolidati a livello di Brianza Unione di Luigi Gavazzi e Stefano Lado S.A.p.A., società controllante il 52,084% di Banco di Desio e della Brianza S.p.A., sono stati calcolati in base alle disposizioni degli articoli 11, paragrafi 2 e 3 e 13, paragrafo 2, del Regolamento CRR. Nel corso del trimestre è stato effettuato il cambio dei modelli di business (contabilmente rilevante dal 1° ottobre 2018) che ha interessato le attività finanziarie d'investimento al fine di perseguire una stabile politica di mitigazione dei rischi e di rafforzamento dei requisiti patrimoniali.