Secondo il membro del board della Bce, Fabio Panetta, è auspicabile che l'istituto centrale offra più misure di stimolo del necessario piuttosto che troppo poche.

"Alla luce di un così consistente orientamento al ribasso, ci sono buoni motivi perché la nostra reazione sia asimmetrica, in quanto i rischi di interventi eccessivi sono molto inferiori rispetto al rischio che la politica reagisca in modo troppo lento o troppo timido e si materializzino gli scenari peggiori", ha dichiarato nel corso di una conferenza.

(CC - www.ftaonline.com)