A seguito delle dimissioni dell'amministratore e Presidente del Consiglio di Amministrazione di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A., dott. Jürgen Dennert, rese note al mercato in data 5 giugno 2019, il Consiglio di Amministrazione della Banca ha nominato il consigliere e Vice Presidente, dott.ssa Maria Paola Clara, quale Presidente del Consiglio di Amministrazione della Banca, con le medesime attribuzioni e responsabilità già in precedenza conferite al dott. Jürgen Dennert; ciò fino alla cooptazione - ai sensi dell'art. 9.16 dello Statuto sociale e dell'art. 2386 del codice civile - di un nuovo consigliere destinato ad assumere la carica di Presidente, cooptazione che il Consiglio ha rinviato a una prossima riunione all'esito del processo di individuazione di un potenziale candidato. Il Consiglio di Amministrazione ha confermato la valutazione già espressa in ordine alla dott.ssa Clara quale membro non esecutivo e indipendente (sia ai sensi di legge che di autodisciplina) e ciò in considerazione, da un lato, dell'assenza di deleghe gestionali e, dall'altro, della perdurante assenza di situazioni tali da comprometterne l'autonomia di giudizio non avendo il neo nominato Presidente alcuna ulteriore rilevante relazione (professionale, economica o di altro genere) con la Banca, con il socio di controllo e con le controllate. Il Consiglio di Amministrazione ha deciso di soprassedere alla nomina di un nuovo Vice Presidente, fino alla cooptazione di cui sopra. Si informa inoltre che, sempre in data odierna, a seguito della comunicazione di avvio del relativo procedimento, Banca d'Italia ha indicato che BIM sarà tenuta a rispettare nel continuo i seguenti requisiti di capitale a livello consolidato: (i) coefficiente di capitale primario di classe 1 (CET 1 ratio) pari al 10,37%; (ii) coefficiente di capitale di classe 1 (Tier 1 ratio) pari all'11,87%; (iii) coefficiente di capitale totale (Total Capital ratio) pari al 13,87%.