Il Consiglio di Amministrazione (il "CDA") di Banca Intermobiliare di Investimenti e Gestioni S.p.A. (la "BANCA" o "BANCA INTERMOBILIARE") ha esaminato e approvato in data odierna i risultati consolidati al 30 giugno 2020.

MIGLIORAMENTO DEI RISULTATI ECONOMICO-PATRIMONIALI
Risultati superiori agli obiettivi stabiliti dal PIANO STRATEGICO e in miglioramento rispetto all'esercizio precedente. Cost/Income al 122,6% (156,1% nel I semestre 2019 e 132,4% nel 2019) grazie anche alla significativa riduzione dei Costi operativi (-28,1%, esclusi i costi one-off) realizzata tramite gli interventi di dimensionamento organizzativo e di cost management realizzati a partire dagli ultimi mesi del 2019.

CONCLUSO CON SUCCESSO L'AUMENTO DI CAPITALE
Concluso con esito positivo in data 4 agosto 2020 l'aumento di capitale – già integralmente garantito dal socio di maggioranza Trinity Investments DAC con versamenti in conto futuro aumento di capitale effettuati lo scorso 31 dicembre 2019 – deliberato dal Consiglio di Amministrazione in data 27 gennaio e 7 luglio 2020.

ELEVATI INDICI DI PATRIMONIALIZZAZIONE E DI LIQUIDITÀ
Il rafforzamento patrimoniale e gli interventi di razionalizzazione e cost management consentono il raggiungimento di un Common Equity Tier 1 Ratio (CET1 Ratio) del 25,27% (29,27% al 31 dicembre 2019). Posizione di liquidità ampiamente superiore ai requisiti normativi, con un Liquidity Coverage Ratio (LCR) pari al 187% (182% a fine 2019).

CONTINUITÀ OPERATIVA ANCHE IN EMERGENZA COVID-19
Sempre garantito, grazie al contributo di tutto il personale e nel pieno rispetto delle norme di sicurezza previste, il servizio alla clientela, in filiale e in remoto, senza impatti significativi sull'operatività. A far data dal 1° luglio 2020 trasferita la sede legale e operativa nel prestigioso contesto dello storico PALAZZO VALLESA DI MARTINIANA a Torino in via San Dalmazzo n.15.

Dipendenti al 30 giugno 2020 pari 254 (394 al 31 dicembre 2019), ovvero 290 inclusi i consulenti finanziari (436 a fine 2019).

Raccolta totale da clientela (Total Customer Assets o TCA) pari a circa Euro 4,4 miliardi (Euro 4,3 miliardi al 31 marzo 2019).

La perdita consolidata del Gruppo risulta in miglioramento rispetto all'analogo periodo dell'esercizio precedente, attestandosi a Euro 6,1 milioni (perdita di Euro 25,6 milioni al 30 giugno 2019; -76,3%) dopo la determinazione delle quote di pertinenza dei terzi (per le quote di minoranza della controllata BIM Insurance Brokers S.p.A.).

(RV - www.ftaonline.com)