Petrolio: chiusura negativa ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 67,25 dollari, in ribasso dell'1,93%.

Giappone: conclusione debole oggi per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 22.472,78 punti, in calo dello 0,16%.

Wall Street: chiusura contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones è sceso dello 0,27%, mentre l'S&P500 è salito dello 0,25% e il Nasdaq Composite si è fermato a 7.130,70 punti, in progresso dello 0,91%.

Dati Macro ed Eventi USA: sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari, ma ben più rilevante sarà la stima ADP di aprile che dovrebbe segnalare la creazione di 200mila nuovi posti di lavoro nel settore privato rispetto alle 241mila unità di marzo.

Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.
Due ore prima della chiusura di Wall Street è atteso il verdetto della Fed sui tassi di interesse che dovrebbero rimanere fermi nel range 1,5%/1,75%.

Risultati trimestrali Usa: da seguire Mastercard che prima dell'apertura di Wall Street diffonderà i conti con un eps atteso di 1,25 dollari. A mercati chiusi si guarderà ai numeri di Kraft-Heinz, dai quali ci si attende un utile per azione di 0,82 dollari, mentre Tesla dovrebbe riportare una perdita per azione di 3,58 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: sarà diffusa la prima lettura del PIL del primo trimestre che dovrebbe mostrare un progresso dello 0,5% dopo lo 0,6% dei tre mesi precedenti. Per il tasso di disoccupazione a marzo le attese parlano di una conferma della lettura precedente all'8,5%.