Petrolio: chiusura in netto calo venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 30,89 dollari, in ribasso del 2,69%.

Giappone: avvio di settimana in progresso per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 17.004,3 punti, in rialzo dell'1,1%.

Wall Street: chiusura negativa venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove i tre indici principali hanno terminato gli scambi in ribasso. Il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi rispettivamente dell'1,29% e dell'1,85%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 4.363,14 punti, in ribasso del 3,25%.

Dati Macro ed Eventi Usa: per oggi non sono previsti dati macro di rilievo in America.

Dati Macro ed Eventi Europa: si segnala l'indice Sentix relativo alla fiducia degli investitori che a febbraio dovrebbe calare da 9,6 a 8,8 punti.

In Germania si conoscerà il dato relativo alla produzione industriale che a dicembre dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,5%, rispetto al calo dello 0,3% precedente.
Sempre in terra tedesca da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza a sei mesi per un ammontare massimo di 3 miliardi di euro.

Risultati societari a Piazza Affari: da seguire Banca Popolare di Milano, Enel Green Power e Yoox Nap che alzeranno il velo sui risultati preliminari dell'esercizio 2015. Alla prova dei conti saranno chiamati anche Credem, Creval e Finecobank.

Aumenti di capitale a Piazza Affari: oggi prende il via l'aumento di capitale di Prelios che sarà realizzato mediante l'offerta di 646.145.631 azioni ordinarie nel rapporto di 9 nuove azioni ogni 10 possedute, al prezzo unitario di 0,1029 euro.
L'operazione si concluderà il 24 febbraio, mentre i diritti relativi all'aumento di capitale saranno quotati fino al 18 del mese in corso.