Petrolio: chiusura in rialzo venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 46,22 dollari, in progresso dell'1,51%.

Giappone: avvio di settimana tutto in salita per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 19.895,7 punti, in progresso del 2,31%.

Wall Street: chiusura positiva venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove i tre indici principali hanno terminato gli scambi in progresso. Il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti rispettivamente dello 0,26% e dello 0,41%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 6.100,76 punti, in rialzo dello 0,42%.

Dati Macro ed Eventi Usa: non sono previsti dati macro di rilievo in America, dove è in calendario un discorso di James Bullard, presidente della Fed di St.Louis, ma a prendere la parola sarà anche Loretta Mester, a capo della Fed di Cleveland.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Germania dove saranno diffusi gli ordini all'industria che a marzo dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,8%, in frenata rispetto al rialzo del 3,4% precedente.
Sempre in terra tedesca da seguire l'asta dei titoli di Stato con scadenza a sei mesi per un ammontare massimo di 2 miliardi di euro.

Dividendi a Piazza Affari: oggi staccano il dividendo numerosi titoli e si tratta di Ascopiave (0,18 euro), Banca Profilo (0,001 euro), Begheli (0,02 euro), Biesse (0,36 euro), Boero Bartolomeo (0,13 euro), Cad IT (0,2 euro) Cembre (0,7 euro), Datalogic (0,3 euro), Esprinet (0,135 euro), Italiaonline (0,692 euro per le azioni ordinarie e 90,692 euro per quelle di risparmio), Italmobiliare (1 euro), MutuiOnline (0,3 euro), Reno de Medici (0,00265 euro), Reply (1,15 euro), Toscana Aeroporti (0,498 euro), Valsoia (0,33 euro), Vittoria Assicurazioni (0,21 euro) e Zignago Vetro (0,252 euro).