Petrolio: chiusura in ribasso anche ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 49,28 dollari, in flessione del 2,03%.

Giappone: conclusione positiva oggi per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 19.604,61 punti, in progresso dell'1,48%.

Wall Street: chiusura poco mossa ieri per la piazza azionaria americana dove i tre indici principali hanno archiviato la giornata poco sopra la parità. Il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti rispettivamente dello 0,01% e dello 0,08%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 5.838,81 punti, in progresso dello 0,02%.

Dati Macro ed Eventi Usa: oggi sarà diffuso il cruciale report sull'occupazione. Con riferimento al mese di febbraio si prevede un tasso di disoccupazione in calo dal 4,8% al 4,7%, mentre il numero di nuovi occupati nel settore non agricolo è visto in frenata da 227mila a 180mila unità.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Germania dove sarà diffuso il dato relativo alla bilancia commerciale di gennaio che dovrebbe mostrare un saldo positivo in rialzo da 18,3 a 19,1 miliardi di euro.
In Francia è atteso l'aggiornamento relativo alla produzione industriale che a gennaio è vista in positivo dello 0,6%, in recupero rispetto al calo dello 0,9% precedente.
Sempre per oggi è atteso il verdetto di Fitch sul rating della Germania.

Risultati societari a Piazza Affari: in agenda oggi i risultati dell'esercizio 2016 di Atlantia e alla prova dei conti saranno chiamati anche Banca Finnat, Banca Generali, Cembre, Fiera Milano, Save, Tesmec e Vianini.