Petrolio: chiusura in rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero salite dello 0,3% a 71,36 dollari.

Giappone: conclusione in rialzo oggi per la piazza azionaria nipponica dove il Nikkei 225 ha terminato gli scambi a 22.758,48 punti, in salita dell'1,16%.

Wall Street: chiusura positiva ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono saliti rispettivamente dello 0,8% e dello 0,94%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 7.404,97 punti, in rialzo dello 0,89%.

Dati Macro ed Eventi Usa: si segnalano i prezzi import che ad aprile dovrebbero salire dello 0,5% rispetto alla lettura sulla parità di marzo. In agenda anche il dato preliminare della fiducia Michigan che a maggio dovrebbe attestarsi a 99,5 punti, in rialzo rispetto ai 98,8 della versione definitiva di aprile. 
Da segnalare un discorso di James Bullard, presidente della Fed di St.Louis.

Dati Macro ed Eventi Europa: non sono previsti dati macro di rilievo e si segnala nel primo pomeriggio un discorso del presidente della BCE, Mario Draghi, che parlerà a Firenze.
A mercati chiusi è atteso l'aggiornamento del rating della Francia da parte di DBRS.

Risultati societari a Piazza Affari: da seguire Atlantia e Ubi Banca che presenteranno i risultati del primo trimestre dell'anno, mentre Mediobanca alzerà il velo sui conti del terzo trimestre dell'esercizio 2017-2018.

Alla prova dei conti anche diverse società a piccola e media capitalizzazione e si tratta di Banca Popolare di Sondrio, SOL, Banca Sistema, Fiera Milano, Mutuionline, Poligrafica San Faustino, TerniEnergia, Banca Carige, Banca Intermobiliare e Molmed.