Petrolio: chiusura in flessione venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che sono scese a 51,22 dollari, in ribasso del 2,59%.

Wall Street: conclusione negativa venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones e l'S&P500 sono scesi rispettivamente del 2,02% e dell'1,91%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 6.910,67 punti, in ribasso del 2,26%.

Dati Macro ed Eventi Usa: si segnala l'indice New York Empire State Manufacturing che a dicembre dovrebbe calare da 23,3 a 21,5 punti, mentre l'indice Nahb, sempre riferito al mese di dicembre dovrebbe rimanere invariato a 60 punti. 

Risultati trimestrali Usa: da seguire dopo la chiusura di Wall Street i risultati degli ultimi tre mesi di Oracle e di Red Hat, per i quali si prevede un utile per azione pari rispettivamente a 0,78 e a 0,87 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: è atteso il dato finale dell'inflazione che a novembre dovrebbe evidenziare una variazione negativa dello 0,2%, in linea con la lettura preliminare e in calo rispetto al rialzo dello 0,2% precedente. Per la versione "core" si prevede un rialzo dell'1,1% su base annua, in linea con la prima lettura e con quella di ottobre.

Dividendi a Piazza Affari: si segnala lo stacco del dividendo di STM nella misura di 0,06 dollari per azione, mentre Beni Stabili e PLC pagheranno una cedola rispettivamente di 0,021369 e di 0,0833 euro.

Assemblee a Piazza Affari: prevista una riunione assembleare di Conafi per deliberare in merito all'annullamento di 4.654.587 azioni proprie in portafoglio senza riduzione del capitale.