Petrolio: chiusura in rialzo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 69,61 dollari, in progresso dello 0,45%.

Wall Street: conclusione contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones è salito dello 0,44% e l'S&p500 è sceso dello 0,3%. In rosso anche il Nasdaq Composite che si è fermato a 7.852,18 punti, in flessione dell'1,01%.

Dati Macro ed Eventi Usa: oggi sarà resa nota la seconda lettura del PIL del secondo trimestre per la quale si prevede un rialzo del 4% rispetto al 2% precedente, mentre il dato finale della fiducia Michigan a luglio dovrebbe attestarsi a 98,5 punti, in rialzo rispetto ai 97,1 punti della versione preliminare e in confronto ai 98,2 punti della lettura definitiva di giugno.

Risultati trimestrali Usa: da seguire i conti trimestrali di Exxon Mobil e Chevron, per i quali si prevede un utile per azione di 1,28 e di 2,1 dollari, mentre dai conti di Moody's e di Twitter ci si attende un eps di 1,89 e di 0,17 dollari.
Da seguire anche le trimestrali di Colgate-Palmolive e di Merck che per non deludere le attese dovranno centrare l'obiettivo di un utile per azione pari rispettivamente a 0,77 e a 1,03 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: il focus sarà sulla Francia dove si conoscerà il dato preliminare del PIL del secondo trimestre che dovrebbe mostrare una variazione positiva dello 0,3% rispetto allo 0,2% dei primi tre mesi dell'anno. le spese per consumi a giugno dovrebbero salire dello 0,5%, in frenata rispetto allo 0,9% di maggio.

In Germania saranno resi noti i prezzi import che a giugno dovrebbero evidenziare una variazione positiva dello 0,2%, in decisa frenata rispetto all'1,6% precedente.