Petrolio: chiusura in calo ieri per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 51,88 dollari, in flessione dello 0,66%. Nel pomeriggio sarà diffuso il consueto report sulle scorte strategiche di petrolio da parte del Dipartimento dell'energia.

Giappone: conclusione negativa oggi per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 20.267,05 punti, in calo dello 0,31%. 

Wall Street: chiusura contrastata ieri per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones è sceso dello 0,05%, mentre l'S&P500 ha mostrato un frazionale rialzo dello 0,01%. In positivo il Nasdaq Composite che si è fermato a 6.380,16 punti, in progresso dello 0,15%.

Dati Macro ed Eventi Usa: sarà reso noto l'indice settimanale relativo alle richieste di mutui ipotecari e ancor più rilevante sarà il dato preliminare degli ordini di beni durevoli che ad agosto dovrebbero mostrare un rialzo dell'1,5% dopo il crollo del 6,8% precedente, mentre al netto della componente trasporti si prevede una variazione positiva dello 0,3% rispetto allo 0,6% di luglio.

In agenda anche l'indice home pending sales, relativo cioè alle vendite di case con contratti in corso, che ad agosto dovrebbe calare dello 0,5% dopo la flessione dello 0,8% di luglio.

Da segnalare un discorso di Neel Kashkari, presidente della Fed di Minneapolis, oltre al quale prenderà la parola anche James Bullard, a capo della Fed di St.Louis, ma sarà da seguire anche un intervento di Lael Brainard, membro del Board guidato dalla Yellen.

Dati Macro ed Eventi Europa: si guarderà alla Francia dove sarà reso noto il dato relativo alla fiducia dei consumatori che a settembre è visto in salita da 103 a 103,8 punti. Lo stesso dato in Italia dovrebbe mostrare un calo da 110,8 a 110punti, mentre la fiducia delle imprese a settembre dovrebbe scendere da 108,1 a 107,8 punti.