Petrolio: chiusura debole venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 68,1 dollari, in calo dello 0,13%.

Giappone: la piazza azionaria nipponica oggi è rimasta chiusa per festività e tornerà regolarmente agli scambi domani.

Wall Street: chiusura contrastata e poco mossa venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove il Dow Jones è sceso dello 0,05%, mentre l'S&P500 è salito dello 0,11% e il Nasdaq Composite ha guadagnato un frazionale 0,02% a 7.119,8 punti.

Dati Macro ed Eventi Usa: oggi si conosceranno i redditi personali che a marzo dovrebbero salire dello 0,4%, in linea con la lettura precedente, mentre le spese per consumi sono viste in progresso dello 0,4% dopo lo 0,2% di febbraio e l'indice PCE core dovrebbe confermare l'indicazione di febbraio con una variazione positiva dello 0,2%.

In calendario anche l'indice Chicago PMI che a marzo dovrebbe salire frazionalmente da 57,4 a 57,5 punti, mentre l'indice home pending sales a marzo dovrebbe crescere del 2% dopo il rialzo del 3,1% precedente.

Risultati trimestrali Usa: da seguire prima dell'avvio degli scambi i risultati del primo trimestre di Lowes Corp. e di McDonald's, dai quali ci si attende un utile per azione pari rispettivamente a 0,78 e a 1,67 dollari.

Dati Macro ed Eventi Europa: oggi si guarderà alla Germania dove si conosceranno le vendite al dettaglio, attese a marzo in rialzo dello 0,9% dopo il calo dello 0,7% precedente, mentre il dato preliminare dell'inflazione di aprile dovrebbe attestarsi sulla parità dopo il rialzo dello 0,4% precedente.
Anche in Italia sarà reso noto il dato preliminare dell'inflazione che ad aprile è vista in positivo dello 0,1% contro lo 0,3% di marzo.