Petrolio: chiusura in rialzo venerdì scorso per le quotazioni dell'oro nero che si sono fermate a 47,64 dollari, in progresso dello 0,65%.

Giappone: avvio di settimana frizzante per la piazza azionaria nipponica che ha visto il Nikkei 225 terminare gli scambi a 16.737,49 punti, in progresso del 2,3%.

Wall Street: conclusione contrastata venerdì scorso per la piazza azionaria americana dove i tre indici principali hanno terminato gli scambi preceduti da segni diversi. Il Dow Jones e l'S&p500 sono scesi rispettivamente dello 0,29% e dello 0,16%, mentre il Nasdaq Composite si è fermato a 5.218,92 punti, in rialzo dello 0,13%. 

Dati Macro ed Eventi Usa: si segnalano i redditi personali che a luglio dovrebbero mostrare una variazione positiva dello 0,4% rispetto allo 0,2% precedente, mentre le spese per consumi dovrebbero mostrare un rialzo dello 0,3%, in frenata in confronto allo 0,4% di giugno. L'indice PCE core è visto in positivo dello 0,1%.

Dati Macro ed Eventi Europa: non sono previsti dati macro di rilievo e si guarderà solo all'Italia dove si conoscerà l'indice relativo alla fiducia dei consumatori che ad agosto è visto in calo da 111,3 a 110,5 punti, mentre l'indice della fiducia delle imprese dovrebbe scendere da 103 a 102,8 punti.

Risultati societari a Piazza Affari: saranno diffusi i risultati del primo semestre di Exor e allo stesso appuntamento saranno chiamati Aeroporto di Bologna, Best Union Company, Caleffi, Eurotech, IMMSI, IVS Group, LVenture Group e Trevi Group.

Italcementi: prende il via oggi per concludersi il 30 settembre l'OPA lanciata da HeilderbergCement France su Italcementi.