Borsa italiana in rialzo: Ftse Mib +0,43%.

Mercati azionari europei positivi. Wall Street incerta: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 -0,12%, Nasdaq Composite +0,05%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a +0,43%, il Ftse Italia All-Share a +0,40%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,11%, il Ftse Italia Star a +0,05%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA la stima preliminare di maggio dell'indice di fiducia dei consumatori, calcolato dall'Università del Michigan e da Reuters, si attesta a 97,7 punti, risultando superiore alle previsioni degli addetti ai lavori e alla rilevazione di aprile entrambe pari a 97 punti. Negli USA le vendite al dettaglio hanno evidenziato nel mese di aprile un incremento dello 0,4% m/m, in miglioramento dal +0,1% del mese precedente ma risultando inferiore al consensus pari al +0,6%. L'indice escluso il comparto auto è cresciuto dello 0,3% su base mensile dal +0,4% precedente (rivisto da +0,1%). Nel mese di aprile l'indice grezzo dei prezzi al consumo USA è cresciuto dello 0,2% rispetto a marzo in linea con le attese degli analisti e in crescita dal -0,3% della rilevazione precedente. Su base annuale l'indice ha registrato un incremento dell 2,2%, in calo dal 2,4% precedente (consensus +2,3%). Eurostat ha reso noto che nel mese di marzo la produzione industriale della Zona Euro e' cresciuta dell'1,9% su base annua. A febbraio la produzione era cresciuta dell'1,4%, rivista dall'1,2%. Su base mensile la produzione industriale ha registrato una flessione dello 0,1% a fronte di un incremento dello 0,3% atteo dagli analisti risultando però in linea con la rilevazione precedente. In Germania, l'Ufficio Federale di Statistica (Destatis) ha pubblicato le stime preliminari del prodotto interno lordo per il primo trimestre del 2017: su base annuale il Pil tedesco è stimato in crescita al ritmo di 1,7% (in linea con le attese), dal +1,8% del trimestre precedente. Su base trimestrale il Pil è cresciuto dello 0,6%, in linea con le attese, dallo 0,4% del quarto trimestre 2016.