Borsa italiana in verde e spread in calo. Aumentano i casi di coronavirus. FTSE MIB +0,29%.

Il FTSE MIB segna +0,29%, il FTSE Italia All-Share +0,29%, il FTSE Italia Mid Cap +0,36%, il FTSE Italia STAR +0,06%.

BTP e spread in ulteriore miglioramento dopo l'exploit di ieri. Il rendimento del decennale segna 1,04% (chiusura precedente a 1,07%), lo spread sul Bund segna 142 bp (da 144) (dati MTS).

Mercati azionari europei in verde: Euro Stoxx 50 +0,2%, FTSE 100 +0,3%, DAX +0,2%, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,3%.

Future sugli indici azionari americani positivi: S&P 500 +0,5%, NASDAQ 100 +0,7%, Dow Jones Industrial +0,5%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 -1,57%, NASDAQ Composite -1,89%, Dow Jones Industrial -1,57%.

Mercato azionario giapponese in rosso, il Nikkei 225 ha terminato a -0,55%. Borse cinesi chiuse per festività.

Mercati azionari positivi nonostante le ultime notizie relative alla diffusione del coronavirus cinese. Fino a questo momento i morti sono 106 (da 81 ieri), tutti in Cina, ma con casi di infezione quasi raddoppiati a oltre 4500 da oltre 2800. Ci sono casi accertati in Thailandia (8), USA, Australia, Singapore e Taiwan (5), Francia (3), Giappone (4) e uno anche in Germania.

Atlantia +2,3% guadagna terreno in scia all'esito delle votazioni regionali. L'M5S, la forza politica di governo più risoluta nel chiedere la revoca delle concessioni autostradali, si è fortemente ridimensionato mentre il PD è uscito relativamente rafforzato dalla tornata elettorale. MF riferisce anche dei passi avanti della controllata spagnola Abertis sulle concessionarie autostradali Brisa-Autoestradas de Portugal e Red de Carreteras de Occidente (Messico).