Borsa italiana positiva in avvio, BTP in forte calo. FTSE MIB +0,66%.

*Il FTSE MIB segna +0,66%, il FTSE Italia All-Share +0,63%, il FTSE Italia Mid Cap +0,40%, il FTSE Italia STAR +0,63%.

BTP in forte ribasso *dopo le dichiarazioni del ministro dell'Economia Giovanni Tria sul rischio di crescita zero dell'Italia. Il decennale rende il 2,70% (+21 bp rispetto alla chiusura precedente), lo spread sul Bund segna 273 bp (+19 bp) (dati MTS).

*Mercati azionari europei positivi: *Euro Stoxx 50 +0,8%, FTSE 100 +0,7%, DAX +1,1%, CAC 40 +0,9%, IBEX 35 +0,4%.

Future sugli indici azionari americani in ascesa: S&P 500 +0,7%, NASDAQ 100 +1,0%, Dow Jones Industrial +0,6%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,67%, NASDAQ Composite +0,78%, Dow Jones Industrial +0,82%.

*Mercato azionario giapponese in rialzo, l'indice Nikkei 225 ha terminato a +1,43%. Borse cinesi in netto progresso: *l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha chiuso a +2,62%, l'indice Hang Seng di Hong Kong al momento segna +1,7% circa.

*Inizio di ottava positivo per i mercati azionari, favoriti dalle buone indicazioni giunte dagli indici PMI della Cina e dalla ripresa dei negoziati USA-Cina a Washington a partire da dopodomani 3 aprile.

Petroliferi in ottima forma grazie al rally del greggio*, salito sui massimi da novembre: il future giugno sul Brent segna 68,50 $/barile, il future maggio sul WTI segna 60,70 $/barile. A Milano brilla Saipem +3,1%, seguita da Tenaris +1,8% ed Eni +0,2%.

UniCredit, +2,4% a 11,70 euro, guadagna terreno grazie a Goldman Sachs. L'investment bank americana ha confermato la raccomandazione buy e il target a 18,20 euro, ma soprattutto ha inserito il titolo nella lista dei titoli da acquistare. Mediobanca ha confermato il giudizio outperform e incrementato il target da 16 a 17 euro.