Borsa italiana sopra la parità e spread in calo dopo incarico a Conte. FTSE MIB +0,30%.

Il FTSE MIB segna +0,30%, il FTSE Italia All-Share +0,33%, il FTSE Italia Mid Cap +0,52%, il FTSE Italia STAR +0,84%. Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ieri pomeriggio ha ricevuto al Palazzo del Quirinale il Professore Giuseppe Conte, al quale ha conferito l'incarico di formare il Governo. Il giurista ha accettato con riserva l'incarico. Lo spread BTP-Bund è in flessione a 185 bp dai 190 circa di ieri prima della notizia dell'incarico.

Mercati azionari europei in leggero rialzo: Euro Stoxx 50 +0,2%, FTSE 100 invariato, DAX 30 invariato, CAC 40 +0,3%, IBEX 35 +0,4%.

Future sugli indici azionari americani in parità: S&P 500 invariato, NASDAQ 100 +0,1%, Dow Jones Industrial -0,1%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,32%, NASDAQ Composite +0,64%, Dow Jones Industrial +0,21%. Dai verbali relativi al meeting del Federal Open Market Committee (FOMC, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie) dell'1-2 maggio pubblicati ieri sera emerge l'intenzione di tornare ad aumentare i tassi d'interesse nel prossimo appuntamento del 13 giugno, dopo l'incremento deciso nell'incontro di 20 e 21 marzo.

Mercato azionario giapponese negativo, il Nikkei 225 stamattina ha chiuso a -1,11%. Borse cinesi contrastate: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen poco fa ha terminato a -0,71%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,3% circa.

Buon avvio di seduta per Moncler (+2,4%), Buzzi Unicem (+2,5%), STMicroelectronics (+2,2%), Campari (+1,0%), Luxottica (+0,9%), titoli di gruppi legati al dollaro. Ieri sera il biglietto verde ha toccato il massimo da novembre contro euro (EUR/USD a 1,1676).