Borsa italiana sopra la parità, CNH accelera, i bancari rallentano: Ftse Mib +0,18%.

Mercati azionari europei in verde. Wall Street positiva: a ridosso della chiusura delle borse europee S&P 500 +0,1%, Nasdaq Composite +0,3%, Dow Jones Industrial +0,1%. A Milano il Ftse Mib ha terminato a +0,18%, il Ftse Italia All-Share a +0,23%, il Ftse Italia Mid Cap a +0,57%, il Ftse Italia Star a +0,35%.

Per quanto riguarda i dati macroeconomici della giornata odierna segnaliamo che negli USA l'indice PMI Chicago (attivita' manifatturiera) nel mese di ottobre e' salito a 66,2 punti dai 65,2 di settembre e dai 58,9 punti di agosto, risultando superiore alle attese degli addetti ai lavori, fissate su un indice pari a 61 punti. Negli USA il Conference Board ha annunciato che l'indice di fiducia dei consumatori e' balzato a 125,9 punti nel mese di ottobre dai 120,6 punti del mese precedente. Il dato e' risultato nettamente superiore alle previsioni degli addetti ai lavori pari a 120,6 punti. L'indice S&P/Case Shiller, che misura l'andamento dei prezzi delle abitazioni nelle 20 principali citta' americane, ha evidenziato nel mese di agosto un incremento del 5,9% rispetto allo stesso periodo del 2016, risultando inferiore al consensus fissato su un incremento del 6%. Eurostat ha pubblicato la prima stima del PIL dell'eurozona: nel terzo trimestre 2017 il prodotto interno lordo e' cresciuto dello 0,6% su base trimestrale (in linea con la lettura del secondo trimestre) ed è cresciuto del 2,5% su base annuale, battendo le attese pari al 2,1%. In base ai dati Eurostat la rilevazione preliminare sull'inflazione nell'Eurozona nel mese di ottobre si attesta a +1,4% su base annuale, inferiore alle attese degli analisti e alla rilevazione precedente, entrambe fissate all'1,5%. L'indice Core si attesta al +0,9% a/a (consensus +1,1%). Eurostat ha comunicato che nella zona euro nel mese di settembre il tasso di disoccupazione si e' attestato all' 8,9%, inferiore alle attese e alla rilevazione precedente, entrambe fissate su un indice del 9%. L'Istat ha reso noto che a settembre in Italia il tasso di disoccupazione si è attestato all'11,1%, invariato rispetto ad agosto. L'Istat rende noto che nel mese di ottobre 2017, secondo le stime preliminari, in Italia l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (NIC), al lordo dei tabacchi, diminuisce dello 0,2% su base mensile e aumenta dell'1,0% rispetto ad ottobre 2016 (era +1,1% a settembre).