Borsa italiana sotto la parità in avvio. FTSE MIB -0,32%.

*Il FTSE MIB segna -0,32%, il FTSE Italia All-Share -0,27%, il FTSE Italia Mid Cap -0,14%, il FTSE Italia STAR +0,11%.

BTP in netto recupero.* Il decennale rende il 2,71% (-5 bp rispetto alla chiusura precedente), lo spread sul Bund segna 282 bp (-5 bp) (dati MTS).

Mercati azionari europei negativi: Euro Stoxx 50 -0,4%, FTSE 100 -0,2%, DAX -0,4%, CAC 40 -0,3%, IBEX 35 -0,1%.

Future sugli indici azionari americani in calo: S&P 500 -0,4%, NASDAQ 100 -0,6%, Dow Jones Industrial -0,3%. Le chiusure dei principali indici USA nella seduta precedente: S&P 500 +0,58%, NASDAQ Composite +1,13%, Dow Jones Industrial +0,45%.

Mercato azionario giapponese in rosso, il Nikkei 225 ha chiuso a -0,59%. Borse cinesi sopra la parità: l'indice CSI 300 di Shanghai e Shenzhen ha terminato a +0,45%, l'Hang Seng di Hong Kong al momento segna +0,2% circa.

*Deboli gli industriali *con STM -1,7%, CNH Industrial -1,8%, Maire Tecnimont -1,5%, Biesse -2,6%, Interpump -1,8%.

Automobilistici in correzione dopo il balzo di ieri pomeriggio in scia alle indiscrezioni secondo cui il presidente USA Trump rinvierà di sei mesi la decisione sull'eventuale imposizione di dazi su importazioni di auto e componentistica da Europa e Giappone. Pirelli&C -2,0%, FCA -0,9%, Brembo -1,1%, Sogefi -1,7%.

A2A +1,1% guadagna ulteriore terreno dopo il +2,90% messo a segno ieri nonostante il forte calo dei margini registrato nel primo trimestre 2019. L'EBITDA scende a 328 milioni di euro (-19,6% a/a) e l'utile netto a 104 milioni (-39,9% a/a). Bene invece i ricavi, in crescita del 16% a/a a 2,11 miliardi di euro. I risultati sono complessivamente superiori alle attese degli analisti e questo ha fatto scattare gli acquisti. Oggi Equita ha migliorato la raccomandazione a buy.