Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha ricordato le principali tappe dall'avvio del mercato: nel 2009 le prime IPO, nel 2011 la quotazione della prima SPAC, nel 2012 l'accorpamento con il MAC – Mercato Alternativo del Capitali e l'avvio di una nuova fase del mercato, con l'obiettivo di adeguare un modello di mercato inizialmente mutuato da quello anglosassone a regole e practice domestiche; nel 2013 il lancio dell'indice FTSE AIM Italia, nel 2016 il superamento della soglia del miliardo di capitali raccolti, fino al *2018, l'anno dei record *per numero di società ammesse e capitali raccolti, cui si è aggiunto il traguardo delle 100 società quotate e il primato in Europa nell'ottenere la qualifica di SME Growth Market.

La cerimonia di apertura del mercato ha dato inoltre l'avvio alla seconda edizione dell'AIM Italia Conference di Milano, l'evento annuale dedicato all'incontro tra società quotate sul Mercato di Crescita di Borsa Italiana ed investitori italiani e internazionali.

Oggi le 47 società quotate su AIM Italia, saranno protagoniste di oltre 500 meeting organizzati con 110 investitori, di cui circa il 30% esteri.

Raffaele Jerusalmi, Amministratore Delegato di Borsa Italiana, ha dichiarato: "In questi 10 anni AIM Italia ha raggiunto importanti traguardi e si è consolidato come il mercato di riferimento per PMI ambiziose, innovative in cerca di capitali per accelerare la crescita e diventare più competitive. Il mercato ha dimostrato che la flessibilità è stata apprezzata sia dalle società più strutturate che dalle start up e scale up, che progressivamente si stanno avvicinando alla quotazione. Ci auguriamo che nei prossimi anni AIM Italia continui ad adattarsi ai nuovi trend con la vivacità che lo ha contraddistinto in questi anni. Lavoriamo a stretto contatto con la comunità imprenditoriale e finanziaria, per affrontare al meglio le prossime sfide, con iniziative concrete di supporto allo sviluppo del mercato. La quotazione rappresenta per le aziende un importante momento di crescita, in grado di creare valore, innovazione ed occupazione in un contesto di trasparenza di regole e governance".