La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in rialzo sostenuta dalle misure di rilancio volute dal Presidente Trump. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,30%, l'S&P 500 lo 0,27%. Sotto la parità il Nasdaq Composite (-0,39%) penalizzato dalle prese di beneficio su alcuni colossi tecnologici.
Sugli scudi i titoli "ciclici" come Nike (+3,48%), Boeing (+5,51%) et Caterpillar (+5,26%).
Bene il comparto energetico con Chevron (+3,41%) ed ExxonMobil (+2,49%).
Tra gli altri titoli in evidenza Foot Locker +7,79%. Il rivenditore di abbigliamento sportivo ha fornito indicazioni sul secondo trimestre. Nei tre mesi le vendite a perimetro costante sono attese in crescita di circa il 18% contro il -21% del consensus. L'utile per azione adjusted è visto tra 0,66 e 0,70 dollari contro -0,60 dollari del consensus.
Berkshire Hathaway +1,46%. La conglomerata di Warren Buffett ha chiuso il secondo trimestre 2020 con balzo dei profitti netti dell'87% annuo (a 26,3 miliardi, pari a 16.314 dollari per azione Classe A) grazie alle plusvalenze.
Twitter +0,83%. Secondo indiscrezioni, il social media avrebbe avviato trattative per l'acquisizione delle attività Usa di TikTok.
Royal Caribbean Cruises +10%. Il gruppo delle crociere ha annunciato ricavi trimestrali superiori alle attese.
Eastman Kodak -28,23%. Il Governo Usa ha sospeso il prestito da 765 milioni di dollari finalizzato alla trasformazione del gruppo della fotografia digitale a società farmaceutica.
Nikola +22,03%. Il gruppo dei veicoli a zero emissioni ha ricevuto un maxi ordine da Republic Services.
Sul fronte macroeconomico a giugno l'indice JOLTS relativo alle posizioni lavorative aperte e quindi ricercate dai datori di lavoro (dei settori non agricoli) è stato pari a 5,889 milioni da 5,371 milioni di maggio (dato rivisto da 5,371 milioni).

(RV - www.ftaonline.com)