La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in deciso ribasso a causa dei mancati progressi nelle trattative tra democratici e repubblicani per l'approvazione di un nuovo piano di aiuti prima delle elezioni presidenziali del 3 novembre. Il Dow Jones ha perso l'1,44%, l'S&P 500 l'1,63% e il Nasdaq Composite l'1,65%.
Vendite sul comparto tecnologico in scia ai colossi Apple (-2,55%), Micosoft (-2,48%), Amazon (-2%) e Facebook (-1,7%).
Tra i titoli in evidenza Halliburton -0,73%. Il gruppo dei servizi per l'industria petrolifera ha chiuso il terzo trimestre con un utile per azione adjusted superiore alle attese (0,11 dollari contro gli 8 centesimi del consensus).
Concho Resources -2,74%. ConocoPhillips (-3,17%) ha messo sul piatto 49,30 dollari per azione interamente in azioni per l'acquisto del gruppo energetico. Gli azionisti Concho riceveranno 1,46 azioni Conoco per ogni azione in possesso.
Lennox International -3,38%. Il fornitore di prodotti per il controllo del clima ha migliorato la guidance 2020; l'utile per azione adjusted è ora atteso tra 9,05 e 9,65 dollari da 7,90-8,70 dollari della previsione precedente. I ricavi sono visti in calo tra il 5% ed il 9% contro il calo tra il 10% ed il 15% della precedente guidance.
Tesla -2,01%. Wedbush ha alzato il target price sul titolo del produttore di auto elettriche a 500 dollari da 475 dollari.
International Business Machines Corporation -0,28% in attesa della pubblicazione dei risultati trimestrali. Gli analisti stimano un utile per azione a 2,58 dollari su ricavi per 17,54 miliardi.
Sul fronte macroeconomico l'Indice del Mercato Immobiliare NAHB (National Association of Home Builders) si è attestato a 85 punti nel mese di ottobre da 83 punti, risultando superiore al consensus, fissato a 83 punti.

(RV - www.ftaonline.com)