La Borsa di New York ha chiuso la prima seduta della settimana in deciso rialzo in scia all'andamento positivo dei mercati europei ed al recupero del petrolio. Il Dow Jones ha guadagnato l'1,46%, l'S&P 500 l'1,55% e il Nasdaq Composite il 2,06%.
Sugli scudi il comparto della distribuzione trainato da Amazon (+5,28%). Secondo Adobe Analytics, le vendite negli Stati Uniti nel giorno del Black Friday sono cresciute del 23,6% a 6,22 miliardi di dollari. Si tratta del record assoluto. Nel giorno del Cyber Monday previste vendite per 7,8 miliardi di dollari contro i 6,59 miliardi del 2017.
Bene anche tecnologici, banche ed energetici. Rimbalza il petrolio dopo il tonfo di venerdì (+2,4%, a 51,63 dollari al barile).
Tra gli altri titoli in evidenza National Commerce +5,17%. CenterState Bank ha annunciato l'acquisto del gruppo bancario in una operazione tutta carta contro carta dal valore di circa 850 milioni di dollari. Gli azionisti National Commerce riceveranno 1,65 azioni CenterState ogni azione posseduta.
Cleveland-Cliffs -1,31%. Il gruppo minerario ha annunciato un programma di acquisto di azioni proprie da 200 milioni di dollari.
Plantronics -8,76%. Logitech International ha comunicato di non aver trovato l'accordo per rilevare il produttore californiano di cuffie e microfoni. Venerdì Reuters aveva riportato in esclusiva che il gruppo svizzero stava trattando l'acquisizione di Plantronics per oltre 2,2 miliardi di dollari.
Nvidia +5,55%. Credit Suisse ha avviato la copertura sul titolo del gruppo delle schede grafiche a outperform con target price a 225 dollari.
General Motors +4,81%. Il gruppo automobilistico ha annunciato un piano di riduzione dei costi che prevede tra l'altro la chiusura di alcuni siti produttivi e il taglio del personale.