La Borsa di New York ha chiuso la seduta senza grandi variazioni. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,20%, l'S&P 500 lo 0,18%. Debole il Nasdaq Composite (-0,05%). Il deludente dato sul mondo del lavoro pubblicato prima dell'apertura ha innescato alcune prese di beneficio nelle prime battute mentre l'approvazione del Regno Unito del vaccino sviluppato da Pfizer (+3,51%) insieme al partner tedesco BioNTech (+6,21%) ha restituito fiducia agli investitori.
L'edizione del Beige Book diffusa dalla Federal Reserve (Fed), relativa al periodo fino allo scorso 20 novembre, mostra una ripresa tra modesta e moderata per gran parte dei dodici distretti in cui vengono divisi gli Stati Uniti. Quattro di loro, però, hanno evidenziato una crescita lieve o inesistente: i distretti di Philadelphia e tre dei quattro del Midwestern hanno registrato con l'inizio di novembre un rallentamento a causa della nuova impennata nei contagi da Covid-19. Complessivamente l'outlook delle aziende sull'economia rimane positivo anche se l'ottimismo si è affievolito, a causa dei timori per la seconda ondata della pandemia di coronavirus, dell'imposizione di misure restrittive e avvicinandosi la scadenza dei sussidi di disoccupazione e delle moratorie su sfratti e pignoramenti.
Tra i titoli in evidenza Hewlett Packard Enterprise Company +2,86%. Il gruppo dei servizi alle imprese ha comunicato risultati per il quarto trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti in crescita da 9 a 157 milioni di dollari. L'eps non-Gaap si è attestato a 37 centesimi, contro i 34 centesimi attesi dagli analisti. La società californiana ha registrato nei tre mesi ricavi sostanzialmente invariati a 7,21 miliardi di dollari, sopra però ai 6,98 miliardi del consensus di FactSet.
Salesforce.com -8,57%. La società specializzata nel cloud computing ha comunicato risultati relativi al terzo trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti per 1,08 miliardi, pari a 1,15 dollari per azione, contro il rosso di 109 milioni, e 12 centesimi, del pari periodo del 2019. Su base rettificata l'eps è più che raddoppiato da 75 centesimi a 1,74 dollari, a fronte di ricavi in crescita da 4,51 a 5,42 miliardi. Il consensus di FactSet era per 75 centesimi e 5,23 miliardi rispettivamente. Parzialmente deludente però l'outlook: il gruppo prevede per l'attuale trimestre utili a 73-74 centesimi per azione su 5,67-5,68 miliardi di ricavi (86 centesimi e 5,51 miliardi il consensus di FactSet). Salesforce, che ha parallelamente annunciato di avere raggiunto l'accordo per il takeover di di Slack Technologies (-2,62%) per 27,7 miliardi di dollari (45,86 dollari, 26,79 dollari in contanti il resto in azioni).
Sul fronte macroeconomico la stima ADP (National Employment Report) sul mondo del lavoro ha evidenziato, nel mese di novembre, una crescita di 307 mila nuovi impieghi, da 365 mila unità della rilevazione precedente risultando inferiore alle attese degli addetti ai lavori che si aspettavano un incremento di 410 mila posti di lavoro.

(RV - www.ftaonline.com)