La Borsa di New York ha aperto la seduta in leggero calo all'indomani delle chiusure record di S&P 500 e Nasdaq Composite. I tre indici principali perdono attorno allo 0,1%.

Tra i titoli in evidenza ETrade Financial Corporation +23%. Morgan Stanley (-4%) ha annunciato l'acquisto del gruppo del trading online in una operazione tutta in azioni dal valore di circa 13 miliardi di dollari. Gli azionisti ETrade riceveranno 1,0432 azioni Morgan Stanley per ogni azione in possesso pari a circa 58,74 dollari.

ViacomCBS -14%. Il colosso media ha pubblicato una trimestrale inferiore alle attese. Nel quarto trimestre l'utile per azione adjusted si è attestato a 0,97 dollari su ricavi per 6,87 miliardi. Gli analisti avevano previsto un Eps a 1,44 dollari su ricavi per 7,36 miliardi.

Avis Budget +19%. Il gruppo dell'autonoleggio ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre segnati da profitti netti rimbalzati da 13 milioni, pari a 16 centesimi per azione, a 142 milioni, e 1,90 dollari. Su base rettificata l'eps è salito da 53 a 73 centesimi, a fronte di ricavi in progresso del 6% annuo a 2,2 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 50 centesimi e 2,1 miliardi rispettivamente.

Sul fronte macroeconomico le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 14 febbraio si sono attestate a 210 mila unità, pari alle attese e superiori al dato della settimana precedente (206 mila unità). Il numero totale di persone che richiede l'indennità di disoccupazione si attesta a 1,726 milioni, superiore ai 1,701 milioni della rilevazione precedente (attese 1,720 milioni). La Federal Reserve di Philadelphia ha reso noto che il proprio indice, che monitora l'andamento dell'attivita' manifatturiera dell'area di Philadelphia, si e' attestato nel mese di febbraio a 36,7 punti in crescita da 17 di gennaio e superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore dell'indice pari a +12 punti. Le imprese hanno riportato un'espansione dell'occupazione, sebbene a un ritmo moderato da gennaio. Anche gli indici previsionali dell'indagine hanno mostrato miglioramenti questo mese, indicando che la crescita dovrebbe continuare nei prossimi sei mesi.