La Borsa di New York ha aperto la prima seduta della settimana in ribasso in vista del meeting di 29 e 30 gennaio del Federal Open Market Committee (Fomc, la commissione della Federal Reserve che si occupa di politiche monetarie). Per quanto riguarda i negoziati commerciali tra Pechino e Washington, riflettori puntati sulla visita in Usa del vicepremier cinese Liu He (sarà nella capitale americana il 30 e il 31 gennaio). Il Dow Jones cede l'1,2%, l'S&P 500 l'1,1% e il Nasdaq Composite l'1,2%.
Tra i titoli in evidenza Caterpillar -7,5%. Il produttore di macchine movimento terra ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione inferiore alle attese (2,55 dollari contro i 2,99 dollari del consensus). Poco sopra le previsioni il giro d'affari a 14,43 miliardi (consensus 14,33 miliardi). Per il 2019 l'utile per azione è atteso tra 11,75-12,75 dollari (consensus 12,73 dollari).
Nvidia -15%. Il produttore di schede grafiche ha rivisto al ribasso la stima sui ricavi del quarto trimestre a 2,2 miliardi di dollari da 2,7 miliardi della precedente guidance.
Amgen -3%. Evercore ISI ha tagliato il rating sul titolo del gruppo biotecnologico a in-line da outperform.
Vale -16%. Il gruppo minerario ha sospeso il pagamento di cedole e dei buyback dopo il crollo della diga nella miniera di Corrego do Feijao che ha causato 58 vittime e circa 300 dispersi. Il disastro potrebbe costare alla società miliardi di risarcimenti.
Sul fronte macroeconomico l'Indice Chicago Fed National Activity nel mese di dicembre si e' attestato a +0,27 punti, superiore alla rilevazione di novembre pari a 0,21 punti.

(RV - www.ftaonline.com)