La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana in rialzo. Il Dow Jones guadagna lo 0,6%, l'S&P 500 lo 0,6% e il Nasdaq Composite lo 0,7%. Segnali distensivi sono arrivati da Donald Trump che, nonostante non ci siano in programma nuovi incontri tra le parti, ha dichiarato che un'intesa commerciale con la Cina è ancora possibile. Non solo: il presidente Usa ha anche sottolineato che la stessa Huawei Technologies (il gigante delle infrastrutture di rete messo in blacklist da Washington) potrebbe rientrare nell'accordo con Pechino.
Tra i titoli in evidenza Hp +4%. Il produttore di pc e stampanti ha presentato risultati relativi al secondo trimestre dell'esercizio 2019 segnati da profitti netti in calo da 1,06 miliardi di dollari, pari a 64 centesimi per azione, a 782 milioni, e 51 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 53 centesimi, a fronte di ricavi in crescita di appena lo 0,2% a 14,00 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 51 centesimi e 13,95 miliardi rispettivamente. Per l'attuale periodo Hp stima 53-56 centesimi di utile per azione, in linea con i 55 centesimi previsti dagli analisti.
Foot Locker -15%. Il rivenditore di abbigliamento sportivo ha registrato nel primo trimestre un utile per azione adjusted inferiore alle attese a 1,53 dollari contro gli 1,60 dollari del consensus. Peggio del previsto anche le vendite su base comparabile (+4,2% contro il +5,2% del consensus).
Tesla +0,8%. Il fondatore del produttore di auto elettriche Elon Musk, in una mail indirizzata ai dipendenti, ha parlato di possibile record di consegne nell'attuale trimestre.
Deckers Outdoor +6%. L'azienda californiana specializzata in calzature (con marchi come Ugg e Teva) ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre del suo esercizio segnati da profitti netti per 24 milioni, pari a 82 centesimi per azione. Su base rettificata l'eps si è attestato a 85 centesimi, a fronte di 394,1 milioni di ricavi (contro una guidance compresa tra 360 e 374 milioni). Il consensus di FactSet era invece per appena 7 centesimi di utile e 378 milioni di ricavi.