La Borsa di New York ha aperto la seduta in calo. Il Dow Jones cede lo 0,25%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,5%.
Le nuove richieste di sussidi di disoccupazione nella settimana terminata il 14 ottobre si sono attestate a 260 mila unità, superiori alle attese (250 mila) e al dato rilevato la settimana precedente (247 mila). Il numero totale di persone che richiede l'indennità di disoccupazione si attesta a 2,057 milioni, superiore ai 2,050 milioni precedenti.
La Federal Reserve di Philadelphia ha reso noto che il proprio Indice, che monitora l'andamento dell'attivita' manifatturiera dell'area di Philadelphia, si e' attestato nel mese di ottobre a 9,7 punti da 12,8 punti di settembre risultando superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore dell'indice pari a +5,2 punti.
La National Association of Realtors ha reso noto che le vendite di abitazioni esistenti sono aumentate in settembre del 3,2% rispetto ad agosto (-1,5%), a 5,47 milioni. Il dato è risultato superiore al consensus fissato su un incremento dello 0,4%.
Il Conference Board ha comunicato che, nel mese di settembre, l'Indice Anticipatore (Leading Indicator), che misura l'andamento dell'attivita' economica statunitense nei prossimi 6-12 mesi, è cresciuto dello 0,2% su base mensile, risultando allineato alle stime degli economisti. Ad agosto l'indice era invece diminuito dello 0,2%.
Sul fronte societario eBay -10%. Il gigante delle aste online ha fornito un outlook sul prossimo trimestre particolarmente prudente. I ricavi sono attesi a 2,36-2,41 miliardi di dollari con utili underlying rettificati di 52-54 centesimi, contro 2,40 miliardi e 54 centesimi del consensus di Thomson Reuters. Nel terzo trimestre eBay ha registrato utili in decisa frenata da 539 milioni di dollari, pari a 45 centesimi per azione, a 413 milioni, e 36 centesimi. L'eps rettificato si è attestato a 45 centesimi, a fronte di ricavi in crescita del 5,6% a 2,2 miliardi. Gli analisti stimavano un utile di 44 centesimi e 2,19 miliardi di giro d'affari.