La Borsa di New York ha aperto l'ultima seduta della settimana in rialzo spinta dal possibile taglio dei tassi da parte della Fed nella riunione di questo mese. Il Dow Jones guadagna lo 0,25%, l'S&P 500 lo 0,15% e il Nasdaq Composite lo 0,17%. L'indice delle blue chip e quello delle 500 aziende americane a maggiore capitalizzazione hanno raggiunti i livelli più alti di sempre.
Tra i titoli in evidenza Colgate-Palmolive +0,2%. Il gruppo dei beni di consumo ha comunicato di avere raggiunto l'accordo per rilevare la divisione skincare della francese Laboratoires Filorga Cosmétiques per 1,50 miliardi di euro.
Snap +1%. Goldman Sachs ha alzato il rating sul titolo del proprietario del servizio di messaggistica Snapchat a "buy" da "neutral".
Milacron Holdings +24%. Hillenbrand Inc. ha annunciato l'acquisto della società specializzata in tecnologia industriale per il settore della lavorazione delle materie plastiche in una operazione dal valore di 2 miliardi di dollari. Gli azionisti Milacron riceveranno 11,80 dollari in contanti e 0,1612 azioni Hillenbrand per ogni azione. Closing previsto per il primo trimestre 2020.
Sul fronte macroeconomico il Dipartimento del Lavoro ha comunicato che l'indice grezzo dei prezzi alla produzione ha evidenziato, nel mese di giugno, un incremento dello 0,1% su base mensile dopo un incremento dello 0,1% nel mese precedente (consensus +0,1%). Su Base annuale il PPI è salito del +1,7% dal +1,8% precedente (consensus +1,6%). L'indice core (esclusi energetici ed alimentari) è cresciuto dello 0,3% su base mensile (consensus +0,2%) dal +0,2% precedente. Su base annuale, l'indice Core ha fatto segnare un incremento pari al 2,3%, pari alla rilevazione precedente e superiore al consensus pari a 2,2%.