La Borsa di New York ha aperto la seduta in rialzo grazie al rallentamento dell'epidemia di coronavirus: i nuovi contagi in Cina sono stati 1.749 martedì contro i 1.866 di lunedì e sui minimi dal 29 gennaio. Il Dow Jones guadagna lo 0,2%, l'S&P 500 lo 0,3% e il Nasdaq Composite lo 0,5%. Gli ultimi due indici hanno aggiornato i record storici. Tra i titoli in evidenza Tesla +6%.

Piper Sandler ha alzato il target price sulle azioni del produttore di auto elettriche a 928 dollari da 729 dollari. Herbalife +6%. La società di multi-level marketing ha comunicato risultati relativi al quarto trimestre segnati da profitti netti in crescita da 48,9 milioni di dollari, pari a 34 centesimi per azione, a 56,7 milioni, e 40 centesimi. Su base rettificata l'eps si è attestato a 74 centesimi, a fronte di ricavi in aumento da 1,19 a 1,22 miliardi di dollari. Il consensus di FactSet era invece per 63 centesimi e 1,22 miliardi rispettivamente.

Groupon -35%. La società attiva nel comparto degli sconti online per ristoranti ed esercizi commerciali in genere ha comunicato per il quarto trimestre profitti netti in crescita da 46,2 milioni di dollari, pari a 8 centesimi per azione, a 77,0 milioni, e 13 centesimi. I ricavi sono crollati del 23% annuo a 612,3 milioni di dollari. Il consensus di FactSet era invece per un eps di 12 centesimi e vendite a quota 705 milioni.

Rimbalza Apple (+1%) all'indomani del warning.

Sul fronte macroeconomico la National Association of Realtors ha reso noto che i nuovi cantieri residenziali sono diminuiti a gennaio passando a 1567 mila unita' da 1626 mila unita' (-3,6%). Il dato e' superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un valore pari a 1425 mila unita'. In crescita le Licenze edilizie a 1551 mila unita' da 1420 mila unita' (consensus 1450 mila unita').