La Borsa di New York ha chiuso l'ultima seduta della settimana in rialzo grazie all'allentamento dei timori di una recessione sostenuti negli ultimi giorni dall'appiattimento della curva dei rendimenti dei Treasury e dall'ottimismo per la nuova tornata di negoziati commerciali in corso a Pechino con la delegazione guidata dallo U.S. Secretary of the Treasury Steven Mnuchin e dallo U.S. Trade Representative Robert Lighthizer. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,82%, l'S&P 500 lo 0,67% e il Nasdaq Composite lo 0,78%.
Tra i titoli in evidenza BlackBerry +13,63%. L'ex produttore di smartphone ha annunciato una trimestrale superiore alle attese. Nel quarto trimestre l'utile per azione adjusted dell'azienda specializzata in sicurezza informatica si è attestato a 0,11 dollari su ricavi per 255 milioni. Gli analisti avevano previsto un Eps a 0,06 dollari su ricavi per 241 milioni.
Wells Fargo -1,55%. Il chief executive officer e president Timothy Sloan ha deciso di lasciare la banca di San Francisco dopo 31 anni il prossimo 30 giugno. Sloan cederà intanto il timone del gruppo con effetto immediato. Il board, che ha comunicato l'avvio di una ricerca esterna per il suo successore, ha per ora nominato al suo posto il general counsel Allen Parker su base temporanea.
CarMax +9,53%. Il rivenditore di auto ha chiuso il quarto trimestre con un utile per azione in crescita a 1,13 dollari. Il dato è anche superiore alle attese (consensus 1,04 dollari).
Sul fronte macroeconomico l'indice principale PCE (prezzi al consumo esclusi alimentari e bevande) a febbraio e' risultato in crescita dello 0,1% su base mensile, inferiore alle attese e alla rilevazione precedente pari allo 0,2%. Lo stesso indice calcolato rispetto a un anno fa è cresciuto dell'1,8% dal +2% precedente. (attese +1,9%). La spesa personale è salita dello 0,1% dal -0,6% di gennaio e i redditi personali sono aumentati dello 0,2% inferiori alle attese (+0,3%) ma superiori alla rilevazione precedente (-0,1%). Il deflatore PCE è cresciuto dello 0,2% mese su mese e dell'1,4% su base annua.