Le principali Borse europee hanno aperto la seduta in ribasso. L'indice Stoxx 600 cede lo 0,5%, il Dax30 di Francoforte lo 0,5%, il Cac40 di Parigi lo 0,8%, il Ftse100 di Londra lo 0,6% e l'Ibex35 di Madrid l'1,2%.
A deprimere i mercati ancora i timori legati alla crescita dei contagi da Covid-19 in diverse parti del mondo. Martedì la Commissione europea ha dichiarato che la recessione causata dal coronavirus sarà più grave del previsto in Eurozona e anche la ripresa attesa per il 2021 dovrebbe essere meno decisa rispetto a quanto stimato in precedenza.
Tra i titoli in evidenza Electrolux +5%. Il produttore di elettrodomestici ha anticipato per il secondo trimestre una perdita inferiore alle stime iniziali grazie alla crescita delle vendite nel mese di giugno ed alle azioni di contenimento dei costi.
WPP -3%. Credit Suisse ha riavviato la copertura sulle azioni del gruppo pubblicitario con giudizio "underperform".
TechnipFMC +3%. Il gruppo dei servizi per l'industria petrolifera ha annunciato di aver siglato un contratto con Assiut National Oil Processing Company (ANOPC) dal valore di oltre un miliardo di dollari.
Iliad -0,2%. Hsbc ha tagliato il rating sul titolo dell'operatore telecom a "hold" da "buy".
Credit Suisse -0,2%. La banca svizzera salirà fino al 100% nella joint venture cinese e punta ad aumentare la sua quota di mercato nel Paese. A dichiararlo a Reuters è stato Helman Sitohang, responsabile per Credit Suisse della regione Asia-Pacific.

(RV - www.ftaonline.com)