Fermento sui titoli del settore bancario grazie alle indiscrezioni odierne su una possibile combinazione BPM-UniCredit. Anche BPER Banca +4,1% accelera dopo aver toccato in avvio i minimi da fine maggio. Al momento l'istituto guidato dall'a.d. Alessandro Vandelli non sembra interessato a operazioni di M&A se non in modo indiretto: oggi il Sole 24 Ore riferisce che l'aumento di capitale finalizzato a finanziare l'acquisto di 532 sportelli ex UBI Banca (effetto dell'acquisizione da parte di Intesa Sanpaolo +0,4%) dovrebbe partire il 5 ottobre. Ricordiamo però che a metà agosto MF aveva scritto di una possibile aggregazione con BP Sondrio +1,8%. In un report di Equita si leggeva che l'operazione avrebbe senso industriale e l'appoggio di Unipol +1,0%, primo azionista di BPER con il 15% (dati Consob) e partner di entrambe tramite Arca.

(Simone Ferradini - www.ftaonline.com)