Brembo (+4,22%) riesce a dare continuità alla reazione avviata venerdì da area 7,90 circa, dopo una fase di consolidamento a ridosso della linea che sale dai minimi di aprile. Oltre 8,67 i corsi tornerebbero ad attaccare i massimi di settembre a 9,11 euro, oltre i quali le prospettive migliorerebbero per target a 9,945 almeno. Discese sotto area 7,80/7,90 anticiperebbero invece nuovi cali verso quota 7,25, minimi di luglio.

(CC - www.ftaonline.com)