Broadcom ha comunicato per il primo trimestre profitti netti in crescita da 351 milioni, pari a 1,26 dollari per azione, a 377 milioni, e 1,30 dollari. A perimetro costante i profitti sono cresciuti da 2,09 a 2,41 dollari per azione, contro i 2,30 dollari del consensus di Thomson Reuters. I ricavi sono aumentati dell'8% a 1,77 miliardi di dollari, contro gli 1,75 miliardi attesi dagli analisti. Il colosso dei chip, nato lo scorso anno dalla fusione da 37 miliardi di dollari di Avago Technologies e Broadcom, ha congiuntamente annunciato 1.900 licenziamenti. Broadcom, dopo avere chiuso in progresso dello 0,26% la seduta di giovedì a Wall Street, è arrivato a guadagnare oltre il 7% nel mercato esteso.

(RR)