Brunello Cucinelli (+4,52%) si spinge sul livello più alto da fine febbraio a 32,34 euro, a contatto con il lato superiore del canale che sale dai minimi di marzo. Servirà la rottura di questo elemento per archiviare la fase correttiva in atto da inizio anno e proiettare i prezzi a 33 euro, per la ricopertura del gap lasciato aperto il 24 febbraio, poi a 34 euro circa. Sotto quota 29,70 attesa invece una nuova accelerazione al ribasso verso la base del canale a 27,30.

(CC - www.ftaonline.com)