Petrolio Wti in calo dopo il vertice Opec. Il rimbalzo messo a segno dopo il test a inizio maggio di un minimo a 43,76 euro, livello più basso dallo scorso novembre, si è arenato poco sotto i 52 dollari al barile. Tuttavia la permanenza sopra area 50, livello tecnico dalla forte valenza psicologia, permetterebbe di continuare a sponsorizzare una ripresa dei corsi almeno verso 54/55, top di aprile e linea che scende dai massimi di inizio 2017. Il cedimento dei supporti in area 50 aprirebbe invece la via a nuovi cali verso 42 dollari, minimi toccati a metà novembre allineati ai minimi di settembre. Segnali in questo senso sotto la media mobile a 20 periodi in transit a 48,40 circa.

(CC - www.ftaonline.com)