Dopo la buona performance di ieri, i BTP oggi hanno tirato un po' il fiato, cedendo il passo ad alcun vendite.

Il rendimento del BTP a 10 anni ha terminato gli scambi in salita, ma lontano dai massimi intraday toccati allo 0,93%.
La seduta si è conclusa infatti allo 0,892%, con un progresso dell'1,25% rispetto al close di ieri.

Nel complesso la view sui titoli di Stato italiani resta improntata all'ottimismo, come si evince da un'analisi di Candriam, i cui esperti ritengono che le prospettive per il mercato del reddito fisso sono positive.

E' probabile che assisteremo a periodi in cui i mercati prenderanno fiato, come sta accadendo adesso, assisteremo a dei contraccolpi e si registreranno alcune prese di profitto tattiche.

Con riferimento in particolare al nostro Paese, gli analisti di Candriam spiegano che il rischio politico che aveva pesato sull'Italia negli ultimi mesi si è attenuato, grazie ad un Governo meno euroscettico e a programmi economici più favorevoli al mercato.

Gli esperti ritengono che, con l'attenuarsi degli scontri tra Commissione europea e il Governo italiano sul deficit, il rally dei BTP potrebbe durare ancora un po'.

In un contesto di questo tipo Candriam preferisce assumere tatticamente una posizione positiva nei confronti dell'Italia nei suoi fondi sovrani.